Via Giulio Rocco 43 00154 ROMA
+393331755633
info@guateque.it

Danza del Ventre – Danze Orientali

Orari dei corsi

Mercoledì 19.00-20.15

Sabato 19.00-20.15

Insegnante

Sarah Mahliqa

Danza Del Ventre - Danze Orientali

Avvicinarsi alla danza orientale significa darsi l’opportunità di scoprire un mondo antico e complesso; non solo quello della danza in sé, ma anche il nostro: la femminilità, l’eleganza, la forza e la delicatezza che scaturiscono naturalmente dal corpo femminile, possono ritrovare in questa disciplina la fonte più autentica della propria essenza.

Lo studio della danza orientale con Sarah prevede l'approfondimento della danza in stile egiziano, lo studio del contesto culturale e musicale, l'utilizzo (nel tempo) dei vari strumenti e l'esplorazione delle danze folckloristiche arabe.

Le lezioni si strutturano in un primo momento di riscaldamento ed uno successivo di insegnamento dei movimenti e dei passi caratterizzanti la danza orientale: un apprendimento progressivo delle tecniche di isolamento e dei movimenti sinuosi e rotatori delle varie parti del corpo (bacino, busto, braccia e testa) con particolare attenzione alla gestione delle fasi respiratorie, alla corretta postura e alla consapevolezza del peso corporeo.

La terza parte della lezione è dedicata a brevi sequenze coreografiche su base ritmica e melodica in cui si studiano semplici combinazioni dei movimenti appena appresi. L’ultima parte è dedicata allo stretching e al defaticamento muscolare.

La danza orientale presenta numerosi benefici:
Chi la pratica si concentra sul proprio corpo e sui movimenti, acquisendo maggiore fiducia in se stesse, femminilità e grazia. I movimenti della danza orientale regalano un corpo più flessibile, tonico e in salute, potenziando e sciogliendo la muscolatura. I muscoli di fianchi, addome, glutei, cosce e polpacci si rinvigoriscono e migliora la circolazione sanguigna; i movimenti dolci e rotatori e donano beneficio anche alle parti interne dell'apparato femminile. Le braccia, le spalle ed il petto si irrobustiscono, grazie ai movimenti ampi delle braccia, sempre in movimento o in sospensione. Anche la schiena beneficia di questa disciplina (se praticata con costanza): la colonna vertebrale è più sciolta, si potenziano i muscoli dorsali e si evitano blocchi e dolori fisici.

La danza orientale ha origini antichissime: i movimenti dolci e sinuosi che la caratterizzano venivano utilizzati già dalle civiltà babilonesi nel culto dell'antica dea madre. Tutto era legato alla fertilità, alla nascita, alla natura. Scoperta dai viaggiatori occidentali solo fra il 700 e l'800, col passare dei secoli la danza orientale perde la sua connotazione “sacra” ed entra a far parte della tradizione culturale araba e di tutti i popoli che l’hanno praticata; diviene dunque un momento ricreativo e di festa, legato sia ai festeggiamenti e ai matrimoni, sia alla vita quotidiana.